fbpx
Cinque buoni motivi per scegliere uno spazio coworking

Cinque buoni motivi per scegliere uno spazio coworking

Gli spazi di coworking sono, per molti versi, uno stereotipo (come probabilmente starai immaginando) – caffè gratuito (e talvolta la birra), divani per rilassarsi, ping pong o tavoli da calcio balilla e un mare di giovani impegnati sui computers Apple. Mentre queste tipologie di servizi possono essere la prima cosa a cui pensiamo quando ci immaginiamo uno spazio lavorativo di coworking, ciò che realmente lo rende un ambiente distintivo si trova oltre.

Ecco un elenco dei principali vantaggi che si dovrebbero prendere in considerazione.

1. Puoi permettertelo

Certo, i canoni di locazione in genere non sono a buon mercato su una base di metri quadrati (mi dispiace, io sono nel settore immobiliare), ma ci sono così tante opzioni che si possono trovare e che sono adattabili a quasi tutte le tasche. Può costare di più rispetto allo sfruttare il Wi-Fi in un bar ma è molto più economico di un contratto di locazione di un ufficio a lungo termine.

2. Fai crescere il tuo spazio come faresti crescere la tua azienda

Nulla è statico per una start-up e gli spazi di coworking sono stati progettati per essere flessibili e adattarsi alla crescita. Avere cinque dipendenti in un mese e dieci il prossimo? Nessun problema, è possibile passare a un ufficio più grande in fondo al corridoio.

3. Sono pronti a fornire servizi/prodotti che mai avreste immaginato

Le società di coworking sono molto premurose con le esigenze delle start-up e la maggior parte di esse offrono una varietà di servizi che possono aiutare a far crescere il tuo business. Questa gamma di servizi vanno dal passare le notti con investitori che trattano cose “banali” come i benefici e la contabilità. E infine, se la società stessa non vi aiuta, potete sempre chiedere al vostro vicino.

4. Rete, rete, rete

Mentre i giovani sono sicuramente la parte demografica dominante negli spazi di coworking, l’ecosistema di persone, aziende e industrie è in realtà incredibilmente vario. Per ogni avvio tecnologico di star-up, c’è un avvocato in uno studio privato o una società di produzione video. Non si sa mai chi si incontrerà e come si potrà collaborare insieme.

5. Circondatevi di energia positiva

Non sottovalutare quanto l’avvio di una start up possa essere psicologicamente difficile: ci saranno momenti in cui dubiterete di voi stessi, della vostra azienda e della vostra missione e molte notti durante le quali starete lavorando fino a tardi, mentre i vostri amici e la famiglia staranno facendo qualcosa di divertente. Circondarsi di persone intelligenti, dedite al duro lavoro è la cura migliore per la tua vita imprenditoriale.

Qualunque sia la sfida che stai affrontando, qualcun altro l’ha probabilmente già affrontata (e conquistata) ed è bello ricordarsene in maniera costante. Quando ho lasciato il mio lavoro di avvocato immobiliare per avviare una società di crowdfunding immobiliare chiamata EquityMultiple, solo in parte sapevo cosa stavo facendo. Ho avuto una visione per la società, ma ci sono mille piccole cose sulle quali non avevo alcuna esperienza. Essendo circondato da altri imprenditori, in un ambiente appositamente progettato per supportare le aziende giovani, tutto ciò era una parte preziosa della nostra crescita. No, non siamo più in uno spazio di coworking , ma allo stesso tempo mi è servito come corso accelerato di quello che serve per avviare una società di successo. Non siamo gli unici, ci sono molte start-up di rilievo che si sono fermate in spazi di coworking (tra cui una piccola compagnia chiamata Instagram). Se siete confinanti con uno spazio di coworking, dovreste andare a vedere e parlare con la gente del posto – Scommetto che sarete convinti.

PERCHE LE STARTUP DOVREBBERO SCEGLIERE GLI SPAZI COWORKING da godesk.it

Lascia un commento

Chiudi il menu